Il sito web della Corte dei conti utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.

Informativa estesa sui cookie

Sul portale istituzionale sono reperibili, al fine di favorire la conoscenza della Corte dei conti e delle sue funzioni mediante la comunicazione delle pronunce adottate in sede giurisdizionale e di controllo, i documenti relativi agli ultimi 5 anni di attività.

L’integralità della documentazione prodotta a decorrere dal 2008 può essere ricercata, per esclusive finalità di ricerca e documentazione giuridica, nella Banca dati unificata del Controllo e della Giurisdizione (BDU).

In questa sezione si trova una selezione dei documenti prodotti dalla Corte dei conti nell’esercizio delle funzioni di:

  • Controllo preventivo di legittimità sugli atti del Governo
    Il controllo preventivo di legittimità è una delle più tradizionali funzioni della Corte che accerta che gli atti dell’esecutivo siano conformi a norme di legge, in particolare a quelle del bilancio. Attualmente, gli atti sottoposti a controllo preventivo di legittimità, oltre ai contratti di rilevante importo finanziario, sono i provvedimenti adottati a seguito di deliberazione del Consiglio dei ministri, i regolamenti, gli atti di programmazione, gli atti generali e quelli che rappresentano i presupposti di complesse attività di gestione e le consulenze.
  • Controllo successivo sulla gestione delle amministrazioni pubbliche
    Le funzioni di controllo successivo sulla gestione sono state attribuite alla Corte dei conti dalla legge n. 20 del 1994 di riforma del sistema dei controlli esterni sulle amministrazioni pubbliche. Il compito del controllo successivo è verificare i risultati della gestione per valutare il conseguimento degli obiettivi programmatici e l’efficienza ed economicità dell’azione amministrativa. La Corte riferisce almeno annualmente al Parlamento e ai Consigli regionali sui risultati dei controlli sulla gestione eseguiti. I risultati del controllo successivo sulla gestione sono le deliberazioni contenenti valutazioni, osservazioni, rilievi e suggerimenti per il futuro.
  • Controllo economico/finanziario con funzione referente
    Numerose e importanti sono le funzioni di diretto ausilio del Parlamento in materia finanziaria: referti annuali, quadrimestrali, audizioni, relazioni specifiche in tema di finanza regionale e locale, sono altrettanti strumenti che consentono al Parlamento di avere una visione più completa e consapevole, anche in corso di esercizio, sugli andamenti complessivi della finanza pubblica.

Totale risultati:

Procura Regione Veneto27/02/2024

Inaugurazione anno giudiziario 2024

Relazione del Procuratore regionale Ugo Montella

Leggi di più
Sezione giurisdizionale regionale Veneto27/02/2024

Cerimonia inaugurazione anno giudiziario 2024 Veneto

Venezia, 27 febbraio 2024 - Inaugurazione dell’anno giudiziario della Sezione giurisdizionale per il Veneto

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Veneto27/02/2024

Inaugurazione anno giudiziario 2024

Relazione del Presidente della Sezione regionale di controllo Maria Elisabetta Locci

Leggi di più
Sezione giurisdizionale regionale Veneto27/02/2024

Inaugurazione anno giudiziario 2024

Relazione del Presidente della Sezione giurisdizionale Marta Tonolo

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Veneto19/02/2024

Delibera n. 114/2024/PASP

Delibera in cui la Sezione regionale di controllo per il Veneto dichiara il non luogo a provvedere ex art. 5, commi 3 e 4, del d.lgs. 19 agosto 2016, n. 175 sull’acquisto della partecipazione nella società Pasubio Tecnologie S.r.l. da parte del Consorzio BIM Bacchiglione.

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Veneto30/01/2024

Delibera n. 101/2024/PASP

Comune di Maserà di Padova (PD) - Delibera in cui la Sezione regionale di controllo per il Veneto dichiara il non luogo a provvedere ex art. 5, commi 3 e 4, del d.lgs. 19 agosto 2016, n. 175 sull’atto deliberativo del Comune.

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Veneto30/01/2024

Delibera n. 103/2024/PAR

Comune di Due Carrare (PD) - Richiesta di parere presentata ai sensi dell'art. 7, comma 8, della legge 5 giugno 2003, n. 131,concernente la corretta applicazione delle disposizioni recate dalla l. 28.12.2015, n. 208 in combinato disposto con gli articoli 5 e 7 del D.Lgs. n. 175/2016 recante “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica”. La Sezione regionale di controllo per il Veneto dichiara inammissibile la richiesta di parere.

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Veneto30/01/2024

Delibera n. 104/2024/PAR

Comune di Dolo (VE) - Richiesta di parere presentata ai sensi dell'art. 7, comma 8, della legge 5 giugno 2003, n. 131,concernente la stipula di una convenzioni con l’ATER “per il recupero di alcuni alloggi sfitti di proprietà dell’ATER stessa che richiedono degli interventi di manutenzione poco onerosi, con la possibilità di sottoporli poi alle procedure di assegnazione di cui alla legge sulla edilizia residenziale pubblica". La Sezione regionale di controllo per il Veneto dichiara inammissibile la richiesta di parere.

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Veneto29/01/2024

Delibera n. 99/2024/PAR

Comune di Treviso (TV) - Richiesta di parere presentata ai sensi dell'art. 7, comma 8, della legge 5 giugno 2003, n. 131, concernente il pagamento degli oneri assistenziali, previdenziali ed assicurativi ai rispettivi istituti da parte di ex amministratori, alla luce dell’ordinanza della Corte di Cassazione-Sezione Lavoro n. 24615 del 14 agosto 2023. La Sezione regionale di controllo della Corte dei conti per il Veneto dichiara inammissibile oggettivamente la richiesta di parere.

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Veneto29/01/2024

Delibera n. 96/2024/PASP

Comune di Bassano del Grappa (VI) - Delibera in cui la Sezione regionale di controllo per il Veneto, valutata la conformità dell’atto deliberativo in epigrafe ai parametri di cui all’art. 5, comma 3, D.lgs. n. 175 del 2016, non ravvisa elementi ostativi all’acquisto della partecipazione nella società Pasubio Tecnologia S.r.l. da parte del Comune.

Leggi di più