Il sito web della Corte dei conti utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.

Informativa estesa sui cookie

In occasione del discorso di insediamento a febbraio 2018, il Presidente della Corte dei conti Angelo Buscema ha ribadito l’azione di contrasto svolta dalla Corte a tutela della legalità, del buon andamento della Pubblica Amministrazione e a garanzia dell’erario pubblico.
Infatti, la Corte è al centro di un insieme di garanzie a tutela dell’interesse pubblico. Un ruolo di garanzia, attribuito dalla Costituzione, a tutela della legalità, della regolarità e dell'uniformità dei bilanci, ma anche di alta consulenza per le Istituzioni rappresentative del popolo.
Il ruolo chiave dell’Istituto, nello svolgimento di tali funzioni, rafforza l’immagine di affidabilità assicurata a cittadini e amministratori che guardano alla Corte come ad un costante presidio di legalità per la gestione delle pubbliche finanze.
In tale ottica, la Corte dei conti è un punto di riferimento per le giovani generazioni, quale baluardo dell’EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’, intesa come rispetto dei valori della democrazia ed esercizio dei diritti di cittadinanza, al fine di sollecitare la crescita di una coscienza critica, consapevole del proprio ruolo all’interno della società civile. E questo aspetto è connaturato alla stessa mission del nostro Istituto.
A tal fine, ad ottobre 2017 è stato siglato un protocollo di intesa allo scopo di "Attivare forme di collaborazione per educare alla cittadinanza attiva e alla legalità economica”, nell’ambito della collaborazione tra la Corte dei conti e il Ministero dell'Istruzione dell’Università e della Ricerca.
In tale contesto le due amministrazioni si sono impegnate a promuovere un coordinamento inter-istituzionale attraverso il quale:

  • condividere l'esperienza consolidata in termini di informazione e formazione sui temi della cittadinanza attiva, della corresponsabilità, dell'economia, della finanza e del risparmio. Il coordinamento avrà lo scopo di dare vita, di anno in anno, ad una proposta complessiva di azioni e progetti formativi da sottoporre alle Istituzioni scolastiche;
  • fornire a docenti e studenti delle scuole di ogni ordine e grado del territorio nazionale le specifiche competenze atte a favorire comportamenti attivi e consapevoli;
  • promuovere iniziative di collaborazione al fine di realizzare attività programmatiche volte a divulgare i valori della partecipazione civile, della condivisione dei principi democratici e gli ideali di democrazia, libertà e pluralismo culturale;
  • realizzare iniziative didattiche e formative, attraverso il coinvolgimento diretto degli Istituti scolastici di tutto il territorio nazionale, promuovendo percorsi di informazione e di formazione riguardo alle tematiche ad oggetto del presente Protocollo d'intesa.

Sono state inoltre attivate diverse iniziative, su impulso di alcune Procure e Sezioni regionali, quali ad esempio: Convenzione Alternanza Lavoro - Regione Piemonte .

ARGOMENTI CORRELATI