Il sito web della Corte dei conti utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.

Informativa estesa sui cookie

Sul portale istituzionale sono reperibili, al fine di favorire la conoscenza della Corte dei conti e delle sue funzioni mediante la comunicazione delle pronunce adottate in sede giurisdizionale e di controllo, i documenti relativi agli ultimi 5 anni di attività.

L’integralità della documentazione prodotta a decorrere dal 2008 può essere ricercata, per esclusive finalità di ricerca e documentazione giuridica, nella Banca dati unificata del Controllo e della Giurisdizione (BDU).

In questa sezione si trova una selezione dei documenti prodotti dalla Corte dei conti nell’esercizio delle funzioni di:

  • Controllo preventivo di legittimità sugli atti del Governo
    Il controllo preventivo di legittimità è una delle più tradizionali funzioni della Corte che accerta che gli atti dell’esecutivo siano conformi a norme di legge, in particolare a quelle del bilancio. Attualmente, gli atti sottoposti a controllo preventivo di legittimità, oltre ai contratti di rilevante importo finanziario, sono i provvedimenti adottati a seguito di deliberazione del Consiglio dei ministri, i regolamenti, gli atti di programmazione, gli atti generali e quelli che rappresentano i presupposti di complesse attività di gestione e le consulenze.
  • Controllo successivo sulla gestione delle amministrazioni pubbliche
    Le funzioni di controllo successivo sulla gestione sono state attribuite alla Corte dei conti dalla legge n. 20 del 1994 di riforma del sistema dei controlli esterni sulle amministrazioni pubbliche. Il compito del controllo successivo è verificare i risultati della gestione per valutare il conseguimento degli obiettivi programmatici e l’efficienza ed economicità dell’azione amministrativa. La Corte riferisce almeno annualmente al Parlamento e ai Consigli regionali sui risultati dei controlli sulla gestione eseguiti. I risultati del controllo successivo sulla gestione sono le deliberazioni contenenti valutazioni, osservazioni, rilievi e suggerimenti per il futuro.
  • Controllo economico/finanziario con funzione referente
    Numerose e importanti sono le funzioni di diretto ausilio del Parlamento in materia finanziaria: referti annuali, quadrimestrali, audizioni, relazioni specifiche in tema di finanza regionale e locale, sono altrettanti strumenti che consentono al Parlamento di avere una visione più completa e consapevole, anche in corso di esercizio, sugli andamenti complessivi della finanza pubblica.

Totale risultati:

Sezione Controllo Regione Emilia Romagna23/05/2024

Delibera n. 40/2024/PRSE

Comune di Formigine (MO). Rendiconto 2022 e Preventivo 2023/25.

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Emilia Romagna23/05/2024

Delibera n. 42/2024/PRSE

Comune di Parma. Rendiconto 2022 e Preventivo 2023/25.

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Emilia Romagna23/05/2024

Delibera n. 41/2024/PRSE

Comune di Piacenza (PC). Rendiconto 2022 e Preventivo 2023/25

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Emilia Romagna23/05/2024

Delibera n. 39/2024/VSGO

Comune di Sassofeltrio (RN). Art. 5, c. 3 e 4, e art. 20 del D. Lgs. n. 175/2016

Leggi di più
Sezione delle Autonomie22/05/2024

Delibera n. 9/SEZAUT/2024/AUD

Audizione parlamentare della Corte dei conti sullo stato di attuazione del federalismo fiscale

Leggi di più
Sezione del Controllo sugli Enti22/05/2024

Delibera n. 70/2024

Determinazione e relazione sul risultato del controllo eseguito sulla gestione finanziaria dell'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico meridionale per l'esercizio 2021

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Lazio22/05/2024

Delibera n. 80/2024/PAR

Comune di Cassino (FR) – Richiesta di parere. Il conferimento a titolo oneroso di incarichi e cariche in favore di soggetti già collocati in quiescenza, per essere legittimo necessita di una effettiva (e non elusiva) esclusione dal campo di applicazione del divieto previsto dall’art. 5, comma 9, del decreto-legge n. 95/2012. Il legislatore ha gradualmente introdotto una serie sempre più estesa di eccezioni al suddetto divieto, con deroghe espresse. Si tratta, quindi, di verificare se gli incarichi da conferire siano non solo astrattamente non ricompresi nel divieto normativo, in quanto non rientranti nell’elencazione tassativa della norma, ma comportino o meno lo svolgimento, in concreto, di funzioni riconducibili agli incarichi normativamente vietati.

Leggi di più
Sezione del Controllo sugli Enti22/05/2024

Delibera n. 69/2024

Determinazione e relazione sul risultato del controllo eseguito sulla gestione finanziaria di Fintecna S.p.a. per l'esercizio 2022.

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Emilia Romagna21/05/2024

Delibera n. 36/2024/PAR

Richiesta di parere del Comune di Bomporto (MO)

Leggi di più
Sezione Controllo Regione Emilia Romagna21/05/2024

Delibera n. 38/2024/PRSE

Comune di Modena. Rendiconto 2022 e Preventivo 2023/25

Leggi di più