Il sito web della Corte dei conti utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.

Informativa estesa sui cookie

22/04/2022 Roma
Sezione del Controllo sugli Enti

La Sezione controllo enti della Corte dei conti ha approvato, con Delibera n. 29/2022, la relazione sulla gestione 2020 dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), fondazione che promuove l'eccellenza nella ricerca di base ed applicata.

L’avanzo economico (6.953.133 euro nel 2020) è in aumento del 5,4% sul 2019. Il patrimonio netto (335.650.592 euro) si contrae del 20,8%, per il trasferimento dei fondi vincolati a specifici progetti di interesse scientifico della Fondazione, co-finanziati in virtù del protocollo MEF-MIUR-IIT. La voce “immobilizzazioni” dello stato patrimoniale (183,5 milioni di euro) si è incrementata di 3,8 milioni, principalmente a causa dell’aumento delle immobilizzazioni materiali (+5,4 milioni).

Il costo complessivo 2020 del personale (77,3 milioni di euro, rispetto ai 77,2 del 2019) cresce dello 0,2%. Aumentano del 9,53% le unità di personale a tempo indeterminato, con lieve contrazione (-0,12%) della retribuzione media.

In virtù del lavoro agile adottato per la crisi pandemica - rileva la Corte - la Fondazione ha conservato per il 2020 le performance e gli standard operativi registrati nel 2019. Ha proceduto all’aggiornamento intermedio del Piano strategico 2018-2023 e, sul fronte scientifico, ha introdotto sei nuove iniziative (Robotics for a Better Life, Cognitive Architectures, AI for Materials Sciences, Sustainability, RNA Technology e the Visualization of Nanomaterials in Operando).

Tra i prototipi messi a punto per il contrasto pandemico, si segnalano il braccialetto intelligente iFeel-You per il monitoraggio della distanza di sicurezza tra le persone e della temperatura corporea, il ventilatore polmonare FI5, realizzato in collaborazione con la Ferrari, e il respiratore polmonare d’emergenza DIEGO (Device for Inspiration and Expiration, Gravity Operate).

Nel 2020, l’ente ha depositato 143 domande di brevetto, di cui 31 per nuove invenzioni, ed ha concluso 13 nuovi contratti di licenza (10 licenze e 3 opzioni), contro i 16 del 2019.

Documenti di riferimento