Il sito web della Corte dei conti utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.

Informativa estesa sui cookie

Ufficio Stampa - Comunicato stampa n. 76 del 07/11/2019

Quale contributo ha dato e può dare al Paese e alle comunità amministrate la Corte dei conti per assicurare l’equilibrio economico, anche intergenerazionale, e la qualità della spesa in termini di crescita e di servizi offerti?

A 25 anni dalla riforma dei controlli introdotta con le leggi 19 e 20 del 1994, la Corte dei conti celebra la ricorrenza con una Giornata di studi che si svolgerà presso la sede centrale di Roma, Aula delle Sezioni riunite, il 14 novembre prossimo (h. 9:30-17).


I lavori, dopo il saluto del Procuratore generale della Corte Alberto Avoli, saranno introdotti e presieduti da Giuliano Amato, Giudice costituzionale.

 

La giornata si svilupperà attraverso quattro sessioni tematiche su: La correlazione con le grandi riforme degli anni Novanta, Il quadro evolutivo dei controlli e della giurisdizione della Corte dei conti, Le prospettive future e le Conclusioni.

 

In programma gli interventi di Giovanni Pitruzzella, Avvocato generale presso la Corte di Giustizia europea; Bernardo Giorgio Mattarella, Professore ordinario di Diritto amministrativo - Luiss “Guido Carli”; Gennaro Terracciano, Professore ordinario di diritto amministrativo e Prorettore dell’Università degli Studi di Roma “Foro Italico”; Massimo Luciani, Professore ordinario di Istituzioni di diritto pubblico - Università degli Studi di Roma, “La Sapienza”; Fulvio Maria Longavita, Presidente della Sezione regionale di controllo della Campania; Antonio Ciaramella, Procuratore regionale della Campania; Gian Luigi Tosato, Professore Emerito di Diritto internazionale e di Diritto dell’Unione Europea - Università di Roma “La Sapienza”; Maria Alessandra Sandulli, Professore ordinario di Diritto amministrativo - Università “Roma Tre”; Mauro Orefice, Presidente di coordinamento presso le Sezioni Riunite in sede giurisdizionale; Carlo Chiappinelli, Presidente della Sezione centrale di controllo sulla gestione delle amministrazioni dello Stato.

L’intervento del rappresentante del Governo è affidato al Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia.

Le conclusioni della Giornata di studi saranno svolte dal Presidente della Corte dei conti Angelo Buscema

Alla riflessione sui principi sottesi alla riforma, in un contesto socio-economico fortemente mutato, si affiancherà il dibattito su ruolo e attribuzioni della Corte dei conti, come configurate dalle disposizioni costituzionali e ridisegnate dalle riforme del ’94, senza trascurare i 265 provvedimenti legislativi che hanno successivamente riguardato l’Istituto e il raffronto con le altre Istituzioni superiori di controllo.


Nota per gli accrediti della stampa:

Giornalisti e fotocineoperatori interessati a seguire l’evento, devono accreditarsi con lettera redatta su carta intestata a firma del Capo della rispettiva redazione, da far pervenire all’indirizzo mail: ufficio.stampa@corteconti.it entro e non oltre le ore 18 di mercoledì 13 novembre 2019.
L’accesso all’Aula delle SSRR sarà consentito a partire dalle ore 9:00.

Corte dei conti
Ufficio stampa

Documenti di riferimento

Ultimi Comunicati stampa

14/11/2019

GIORNATA DI STUDI “LA CORTE DEI CONTI AL SERVIZIO DELLE COMUNITÀ: RIFLESSIONI E PROSPETTIVE A 25 ANNI DALL'ADOZIONE DELLE LEGGI 19 E 20 DEL 1994”

Leggi di più
06/11/2019

DISSESTO IDROGEOLOGICO, CORTE CONTI: SCARSO USO RISORSE E INEFFICACIA MISURE ADOTTATE

Leggi di più
05/11/2019

LA CORTE DEI CONTI A NAPOLI AGLI STATI GENERALI DELLA CONTABILITA’ PUBBLICA E PRIVATA

Leggi di più