Corte dei conti Corte dei conti Corte dei conti

Utilità

Stampa del documento Stampa del documento

Esposto alla Procura regionale

 

Cos’è:     

Un esposto è una denuncia-segnalazione che qualsiasi cittadino può presentare di persona o inviare per corrispondenza, mediante Servizio Postale o tramite e-mail, alla Procura Regionale della Corte dei conti territorialmente competente rispetto al luogo in cui è avvenuto il presunto danno erariale.

Per Procura regionale territorialmente competente si intende, di norma, la Procura della Corte dei conti situata nella Regione in cui è avvenuto il fatto segnalato nella denuncia.
In ogni capoluogo di regione esiste, infatti, una sede della Corte dei conti.

 

A cosa serve:

Si fa un esposto per mettere al corrente la Corte dei conti su presunte irregolarità nella gestione del denaro o del patrimonio pubblico, al fine di attivare la competente Procura Regionale per i necessari accertamenti sui fatti fino ad un’eventuale citazione in giudizio dei presunti responsabili, allo scopo di chiamarli al risarcimento del danno.

 

Dove si deve andare e cosa si deve fare:

Per presentare una denuncia-segnalazione ci si può recare fisicamente presso la sede regionale della Corte dei conti competente per territorio, presentando un esposto scritto e quanto più possibilmente particolareggiato.
Come già accennato, una denuncia può essere presentata anche mediante il servizio postale nazionale o tramite utilizzo della posta elettronica.

Ferma restando la riservatezza sulle indagini, per conoscere se l’esposto presentato ha determinato l’apertura di una vertenza o, al contrario, la sua archiviazione, è necessario produrre una richiesta scritta e debitamente firmata (non mediante lo strumento della posta elettronica) da indirizzare al Procuratore regionale competente.

 

Quanto costa:

Fare un esposto-denuncia alla Corte dei conti non costa nulla, poiché non è prevista alcuna apposizione di bolli o spese di altra natura.

 

A quali funzionari rivolgersi:

L’esposto si consegna, se presentato di persona, all’Ufficio protocollo della Procura Regionale competente