Informativa sui cookie

Il sito web della Corte dei conti utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.Informativa estesa sui cookieVisualizza l'informativa estesa sui cookie

Sito della Corte dei conti

Breadcrumb

Giurisdizione

Sentenza n. 243 dell'8 aprile 2019 - Sezione Giurisdizionale per la Regione Siciliana (PDF,53KB) Sentenza n. 243 dell'8 aprile 2019 - Sezione Giurisdizionale per la Regione Siciliana (PDF,53KB) in Nuova Finestra
Il fermo amministrativo previsto dall'art. 69 r.d. 18 novembre 1923, n. 2440 è un provvedimento di autotutela cautelare, di carattere eccezionale, che sospende il pagamento di un debito di un'amministrazione verso un soggetto a tutela di un credito della stessa o di altra amministrazione, rispetto al medesimo soggetto, con lo scopo di consentirne la compensazione. Il provvedimento di fermo, che trova applicazione fra amministrazioni statali, non può essere emesso ed eseguito quando il debito è a carico di amministrazioni non statali, ovvero di enti pubblici con personalità giuridica distinta dallo Stato (INPS, Fondo di previdenza per il personale del Ministero dell’Economia e delle Finanze).
Sentenza n. 212 del 26 marzo 2019 - Sezione Giurisdizionale Regione Siciliana (PDF,537KB) Sentenza n. 212 del 26 marzo 2019 - Sezione Giurisdizionale Regione Siciliana (PDF,537KB) in Nuova Finestra
La prospettazione di una possibile responsabilità erariale per il mancato conseguimento delle indennità di occupazione dovute dai privati occupanti di immobili abusivi in favore dei Comuni richiede -oltre ai requisiti oggettivi e soggettivi generali della responsabilità erariale- la presenza contemporanea dei seguenti presupposti: 1)- il completamento della procedura prevista dall’art. 31, commi 3 e 4 , del d.P.R. 6 giugno 2001 n. 380, contraddistinta dalla formale emanazione dei provvedimenti di acquisizione dei beni al patrimonio comunale; 2)- il completamento della procedura prevista da ciascuna legge regionale per la concessione in uso di immobili abusivi a privati (nella fattispecie in esame la disciplina è prevista dall’art. 4 della legge della Regione siciliana n. 17 del 1994); 3)- la puntuale dimostrazione dell’idoneità tecnico-strutturale dell’immobile ad essere destinato a civile abitazione, la prova della sua effettiva occupazione (durata e caratteristiche della stessa) e la precisa quantificazione del valore dell’indennità. Un’eventuale responsabilità erariale può anche sussistere laddove i competenti organi comunali omettano di completare una delle summenzionate procedure; in tale ipotesi, però, già in fase preprocessuale va contestata in maniera specifica siffatta omissione.
Sentenza n. 8/2019/EL del 19 marzo 2019 - Sezioni riunite in sede giurisdizionale in speciale composizione (PDF,131KB) Sentenza n. 8/2019/EL del 19 marzo 2019 - Sezioni riunite in sede giurisdizionale in speciale composizione (PDF,131KB) in Nuova Finestra
Deve ammettersi la legittimazione attiva a ricorrere avverso un asserito non corretto esercizio della funzione di controllo, anche da parte di tutti coloro che, pur non avendo partecipato al relativo procedimento, dall'esito dello stesso fanno discendere lesioni di situazione giuridiche soggettive di cui sono titolari atteso che le deliberazioni della sezioni regionali di controllo non possono essere sindacate da un giudice diverso dalla stessa Corte dei conti. Non sussiste alcun interesse concreto ed attuale, di una società partecipata ad impugnare la deliberazione emessa da una Sezione regionale di controllo sul rispetto delle disposizioni e dei principi inseriti nel relativo Testo unico, in quanto produttiva solo di effetti indiretti ed eventuali, dipendenti da fattori estranei alla delibera, quali il "facere" del socio pubblico o l'eventuale raggiungimento di un'intesa con gli altri soci pubblici. (Nella fattispecie è stata dichiarata la legittimazione, ma escluso l’interesse ad agire di una società partecipata, rimasta estranea al procedimento di controllo ancorché la verifica della sezione svolta nei socio partecipante concernesse la sua qualificazione come società soggetta a controllo pubblico ed il conseguente mancato rispetto dell’art. 9 del Tusp).
Sentenza n. 39/2019 dell’8 marzo 2019 - Terza Sezione giurisdizionale centrale di Appello (PDF,417KB) Sentenza n. 39/2019 dell’8 marzo 2019 - Terza Sezione giurisdizionale centrale di Appello (PDF,417KB) in Nuova Finestra
La prescrizione dell’azione di responsabilità amministrativa decorre dalla data dell’effettivo pagamento – sia per il danno diretto che per quello indiretto – poiché a tale momento si verifica il depauperamento dell’Ente. La conclusione di un contratto di lavori pubblici senza lo stanziamento dell’intera provvista finanziaria - ma con la clausola espressa che la realizzazione dei lavori avverrà per singoli lotti previa la disponibilità dei fondi - non costituisce un comportamento negligente né potrebbe dare luogo ad un legittimo affidamento in capo all’esecutore dei lavori. Tenuto conto inoltre che ai sensi della legge di contabilità di Stato è possibile suddividere i lavori pubblici per lotti in base alla disponibilità finanziaria dell’Ente, qualora ciò sia riconosciuto vantaggioso per l’amministrazione.
8 marzo 2019 - Palermo - Inaugurazione dell’anno giudiziario 2019 (PDF,3.65MB) 8 marzo 2019 - Palermo - Inaugurazione dell’anno giudiziario 2019 (PDF,3.65MB) in Nuova Finestra
Relazione del Presidente della sezione giurisdizionale Guido Carlino
8 marzo 2019 - Campobasso - Inaugurazione dell’anno giudiziario 2019 (PDF,2.62MB) 8 marzo 2019 - Campobasso - Inaugurazione dell’anno giudiziario 2019 (PDF,2.62MB) in Nuova Finestra
Relazione del Presidente della sezione giurisdizionale Tommaso Viciglione
8 marzo 2019 - Ancona - Inaugurazione dell'anno giudiziario 2019 (PDF,638KB) 8 marzo 2019 - Ancona - Inaugurazione dell'anno giudiziario 2019 (PDF,638KB) in Nuova Finestra
Relazione del Presidente della Sezione giurisdizionale Luisa Motolese
8 marzo 2019 - Milano - Inaugurazione dell'anno giudiziario 2019 (PDF,22.09MB) 8 marzo 2019 - Milano - Inaugurazione dell'anno giudiziario 2019 (PDF,22.09MB) in Nuova Finestra
Relazione del Presidente della Sezione giurisdizionale Antonio Caruso
1° marzo 2019 - Trento - Inaugurazione anno giudiziario 2019 (PDF,699KB) 1° marzo 2019 - Trento - Inaugurazione anno giudiziario 2019 (PDF,699KB) in Nuova Finestra
Relazione del Presidente della Sezione giurisdizionale Pino Zingale
1 marzo 2019 - Potenza - Inaugurazione anno giudiziario 2019 (PDF,932KB) 1 marzo 2019 - Potenza - Inaugurazione anno giudiziario 2019 (PDF,932KB) in Nuova Finestra
Relazione del Presidente della Sezione giurisdizionale Vincenzo Maria Pergola
1° marzo 2019 - Bologna - Inaugurazione dell'anno giudiziario (PDF,236KB) 1° marzo 2019 - Bologna - Inaugurazione dell'anno giudiziario (PDF,236KB) in Nuova Finestra
Relazione del Presidente della Sezione giurisdizionale Donato Maria Fino
28 febbraio 2019 – Firenze - Inaugurazione dell’anno giudiziario 2019 (PDF,369KB) 28 febbraio 2019 – Firenze - Inaugurazione dell’anno giudiziario 2019 (PDF,369KB) in Nuova Finestra
Relazione del Presidente Amedeo Federici
Roma, 28 febbraio 2019 – Sezione giurisdizionale per il Lazio, inaugurazione dell'anno giudiziario 2019 (PDF,394KB) Roma, 28 febbraio 2019 – Sezione giurisdizionale per il Lazio, inaugurazione dell'anno giudiziario 2019 (PDF,394KB) in Nuova Finestra
Relazione del Presidente della Sezione giurisdizionale Piera Maggi
Bolzano, 28 febbraio 2019 – Sezione giurisdizionale per il Trentino Alto Adige – Bolzano - Inaugurazione dell'anno giudiziario 2019 (PDF,388KB) Bolzano, 28 febbraio 2019 – Sezione giurisdizionale per il Trentino Alto Adige – Bolzano - Inaugurazione dell'anno giudiziario 2019 (PDF,388KB) in Nuova Finestra
Relazione del Presidente della Sezione Giurisdizionale Donata Cabras
28 febbraio 2019 – Aosta – Inaugurazione dell’anno giudiziario 2019 (PDF,1.05MB) 28 febbraio 2019 – Aosta – Inaugurazione dell’anno giudiziario 2019 (PDF,1.05MB) in Nuova Finestra
Relazione del Presidente della Sezione Giurisdizionale Pio Silvestri