Informativa sui cookie

Il sito web della Corte dei conti utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.Informativa estesa sui cookieVisualizza l'informativa estesa sui cookie

Sito della Corte dei conti

Breadcrumb

Competenze della Procura generale di Appello per la Regione siciliana

La Procura Generale d’Appello della Corte dei conti per la Regione siciliana esercita le funzioni di Pubblico Ministero presso le Sezioni Riunite della Corte dei conti per la Regione siciliana in sede di parificazione, nonché presso la Sezione Giurisdizionale Regionale d’Appello della Sicilia.

La Procura Generale d’Appello e la Sezione d’Appello della Corte dei conti per la Regione siciliana sono state istituite in attuazione dell’art. 23 dello Statuto della Regione siciliana, che prevede che gli organi giurisdizionali centrali abbiano in Sicilia le rispettive sezioni per gli affari concernenti la Regione.

La Procura Generale d’Appello della Corte dei conti della Regione siciliana è operativa dal 1999, a seguito del Decreto Legislativo 18 giugno 1999, n. 200.

I suoi principali compiti consistono nel:

  • proporre appello avverso le sentenze di assoluzione o di parziale condanna emesse dalla Sezione Giurisdizionale della Corte dei conti per la Regione siciliana;
  • formulare conclusioni scritte sugli appelli proposti dalle parti private condannate dalla Sezione Giurisdizionale della Corte dei conti per la Regione siciliana;
  • partecipare alle udienze pubbliche e camerali presso la Sezione Giurisdizionale d’Appello della Corte dei conti per la Regione siciliana;
  • predisporre l’annuale Requisitoria scritta per il giudizio di parificazione del Rendiconto Generale della Regione siciliana e partecipare alla relativa udienza solenne.