Informativa sui cookie

Il sito web della Corte dei conti utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.Informativa estesa sui cookieVisualizza l'informativa estesa sui cookie

Sito della Corte dei conti

Breadcrumb

Notizie archivio

In evidenza

24 luglio 2019 - Sezione regionale di controllo per la Puglia - Delibera n. 75/2019/PAR (PDF,176KB) 24 luglio 2019 - Sezione regionale di controllo per la Puglia - Delibera n. 75/2019/PAR (PDF,176KB) in Nuova Finestra
Comune di Grumo Appula (BA) - Richiesta di parere del Sindaco in tema di indennità di funzione degli amministratori locali. In relazione al quesito teso a conoscere se a un componente della Giunta comunale con contratto di lavoro a tempo determinato sia possibile riconoscere l’indennità di carica intera nei periodi di costanza del rapporto di lavoro, la Sezione ha osservato che l’art. 81 TUEL afferma il diritto degli amministratori a essere collocati in aspettativa non retribuita se lavoratori dipendenti, senza alcuna distinzione per la tipologia del relativo rapporto (a tempo pieno o parziale, indeterminato o determinato). Solo nelle specifiche ipotesi di ineleggibilità previste nell’art. 60 TUEL il legislatore ha posto il divieto di collocare in aspettativa i dipendenti a tempo determinato; tale divieto, per la natura eccezionale della norma, non può estendersi oltre i casi in esso espressamente considerati. Ne consegue che, ai fini del dimezzamento dell’indennità di funzione – sancito dall’art. 82, comma 1 TUEL per gli amministratori lavoratori dipendenti che non abbiano richiesto l’aspettativa – è indifferente la natura indeterminata o meno del rapporto di lavoro dipendente, rilevando unicamente la circostanza che l’amministratore, avendo il diritto a essere collocato in aspettativa non retribuita ex art. 81 TUEL, non ne abbia fatto richiesta.
8 luglio 2019 - Sezione regionale di controllo per la Puglia - Delibera n. 71/2019/PAR (PDF,157KB) 8 luglio 2019 - Sezione regionale di controllo per la Puglia - Delibera n. 71/2019/PAR (PDF,157KB) in Nuova Finestra
Comune di San Ferdinando di Puglia (BAT) - richiesta di parere del Sindaco in materia di progressioni verticali ex art. 22, comma 15 del D.lgs. 75/2017. L’art. 22, comma 15 del D.lgs. n. 75/2017 regola, in chiave derogatoria rispetto alla disciplina generale (art. 52, comma 1-bis del D.lgs. n. 165/2001) ancorché in via transitoria, un’ipotesi particolare di cc.dd. progressioni verticali, facoltizzando per il triennio 2018-2020 procedure selettive interamente riservate ai dipendenti. In proposito, non assume alcun rilievo la circostanza che l’operatività della disposizione in esame, letta secondo i canoni ineludibili dell’interpretazione letterale (art. 12 delle disposizioni preliminari al codice civile), possa essere in concreto inibita dalle ridotte dimensioni delle amministrazioni interessate e dalle connesse limitate capacità assunzionali consentite dalla legislazione vigente; ciò in quanto la disciplina di che trattasi ha introdotto una mera facoltà, esercitabile nei limiti di altre pertinenti disposizioni, tra cui quelle in tema di capacità assunzionali.
19 giugno 2019 - Sezione regionale di controllo per la Puglia - Deliberazione n. 68/2019/RQ (PDF,750KB) 19 giugno 2019 - Sezione regionale di controllo per la Puglia - Deliberazione n. 68/2019/RQ (PDF,750KB) in Nuova Finestra
La Sezione regionale di controllo per la Puglia delibera di approvare la "Relazione sulla tipologia delle coperture finanziarie e sulle tecniche di quantificazione degli oneri adottate nelle leggi regionali approvate nell'anno 2018 dalla Regione Puglia".

Approfondimenti

Calendario

La Corte

Mappa regionale

uffici regionali

Mappa centrale

uffici centrali della sede di Roma
uffici centrali della sede di Roma Valle d'Aosta Piemonte Trentino Alto Adige - Bolzano Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Marche Umbria Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Lombardia Veneto Trentino Alto Adige - Trento Lazio Toscana Abruzzo