Informativa sui cookie

Il sito web della Corte dei conti utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.Informativa estesa sui cookieVisualizza l'informativa estesa sui cookie

Sito della Corte dei conti

Breadcrumb

Notizie archivio

In evidenza

23 aprile 2018 - Sezione regione di controllo per il Piemonte (PDF,879KB) 23 aprile 2018 - Sezione regione di controllo per il Piemonte (PDF,879KB) in Nuova Finestra
Rassegna dell’attività consultiva della Sezione regionale di controllo per il Piemonte anno 2017
12 marzo 2018 - Sezione regionale di controllo per il Piemonte - Delibera n. 29/2018/SRCPIE/RSUE (PDF,3.32MB) 12 marzo 2018 - Sezione regionale di controllo per il Piemonte - Delibera n. 29/2018/SRCPIE/RSUE (PDF,3.32MB) in Nuova Finestra
Relazione di controllo: Interventi a tutela dell'occupazione nella regione Piemonte in linea con la strategia Europa 2020 nell'ambito dei fondi strutturali
5 marzo 2018 - Sezione regionale di controllo per il Piemonte - Delibera n. 28/2018/SRCPIE/PRSE (PDF,381KB) 5 marzo 2018 - Sezione regionale di controllo per il Piemonte - Delibera n. 28/2018/SRCPIE/PRSE (PDF,381KB) in Nuova Finestra
Comune di Torino rendiconto 2016 e bilancio preventivo 2017 – 2019. La Sezione accerta: 1) il raggiungimento, nell’esercizio 2016, di un equilibrio di parte corrente; 2) l’esistenza, al 31.12.2016, di un risultato di amministrazione, parte disponibile, di - € 313.620.309,52, con effettivo recupero di due quote annuali del disavanzo; 3) il permanere di un cospicuo e reiterato ricorso all’anticipazione di tesoreria 4) il permanere di elevate difficoltà di riscossione in conto residui; 5) il verificarsi, nell’esercizio finanziario 2016, dei seguenti parametri di deficitarietà strutturale: a) mancata restituzione dell'anticipazione di cassa a fine anno per oltre il 5 % delle entrate correnti; b) indebitamento non assistito da contribuzioni superiore al 150 % delle entrate correnti; c) Ammontare dei residui attivi provenienti dalla gestione dei residui attivi e di cui al titolo I e al titolo III superiore al 65 per cento; d) Volume dei residui passivi complessivi provenienti dal titolo I superiore al 40 per cento degli impegni della medesima spesa corrente; 6) l’esistenza, al 31.12.2016, di un indebitamento di euro 2.929.927.282,15, in diminuzione rispetto agli euro 3.018.877.084,48 del 31.12.2015 7) l’avvenuta regolarizzazione dei rapporti pregressi con le società partecipate Infra.To s.r.l. e Gtt s.p.a., 8) il rilascio di una garanzia rilevante ai sensi dell’articolo 204 del Tuel. la Sezione ha disposto che l’Amministrazione provveda a rideterminare il limite di indebitamento al 31.12.2016 tenendo conto della menzionata garanzia. La Sezione, inoltre, ha preso atto dell’adozione del Piano di interventi in adempimento a quanto richiesto da questa Sezione con delibera n. 116/2017/SCRPIE/PRSE

Approfondimenti

La Corte

Mappa regionale

uffici regionali

Mappa centrale

uffici centrali della sede di Roma
uffici centrali della sede di Roma Valle d'Aosta Piemonte Trentino Alto Adige - Bolzano Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Marche Umbria Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Lombardia Veneto Trentino Alto Adige - Trento Lazio Toscana Abruzzo