Informativa sui cookie

Il sito web della Corte dei conti utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.Informativa estesa sui cookieVisualizza l'informativa estesa sui cookie

Sito della Corte dei conti

Breadcrumb

Notizie archivio

In evidenza

31 maggio 2019 - Sezione regionale di controllo per l'Emilia-Romagna - Delibera n. 35/2019/PAR (PDF,164KB) 31 maggio 2019 - Sezione regionale di controllo per l'Emilia-Romagna - Delibera n. 35/2019/PAR (PDF,164KB) in Nuova Finestra
Comune di Castel San Pietro Terme (BO) - 1.L’accantonamento al Fcde deve essere disposto su tutte le entrate di dubbia e difficile esazione, intendendosi per tali quelle per le quali esiste il rischio dell’effettiva riscossione; ne discende che la destinazione annuale dei canoni di locazione edilizia residenziale pubblica (erp), può essere eseguita per la parte eccedente l’accantonamento al Fondo crediti di dubbia esigibilità e quindi solo per la parte di proventi effettivamente riscossi nel corso dell’esercizio. 2. Nella nozione di costi di gestione inerenti la edilizia residenziale pubblica possono essere ricondotti soltanto quelli per la riscossione coattiva e non anche quelli relativi alla graduatoria di accesso all’erp (comprensivi delle spese di personale, spese per la commissione erp, etc.). 3. Non sussiste il requisito dell’ammissibilità del quesito concernente le modalità di acquisizione delle entrate, se cioè le procedure di riscossione coattiva tramite ingiunzione fiscale debbano essere gestite dal Comune oppure da parte della società affidataria del servizio in concessione degli alloggi erp.
24 maggio 2019 - Sezione regionale del controllo per l'Emilia-Romagna - Delibera n. 33/2019/PRSE (PDF,360KB) 24 maggio 2019 - Sezione regionale del controllo per l'Emilia-Romagna - Delibera n. 33/2019/PRSE (PDF,360KB) in Nuova Finestra
Comune di Monterenzio (Bo) - bilancio di previsione/rendiconto 2016. Pronuncia ai sensi dell'art. 1, comma 166 e ss. della legge 23 dicembre 2005, n. 266. Gravi irregolarità sebbene da non richiedere, allo stato degli atti, delibera di accertamento ai sensi dell’art. 148-bis del Tuel: Mancata approvazione del bilancio di previsione e del rendiconto nei termini di legge; errata contabilizzazione dell’anticipazione di liquidità Cassa depositi e prestiti; riscontrate irregolarità relativamente ai debiti fuori bilancio riconosciuti nel 2012 e al fondo crediti di dubbia esigibilità; disavanzo di amministrazione e rispetto del principio di veridicità; mancata conciliazione dei rapporti creditori e debitori tra l’Ente e gli organismi partecipati; organismi partecipati in liquidazione, esigenza di vigilanza e controllo; ritardi nei pagamenti della pubblica amministrazione; errata contabilizzazione degli accertamenti per permesso di costruire.
13 maggio 2019 - Sezione regionale del controllo per l'Emilia-Romagna - Delibera n. 30/2019/PRSP (PDF,1.42MB) 13 maggio 2019 - Sezione regionale del controllo per l'Emilia-Romagna - Delibera n. 30/2019/PRSP (PDF,1.42MB) in Nuova Finestra
Approvazione del piano di riequilibrio finanziario pluriennale deliberato dal Consiglio comunale di Jolanda di Savoia (FE), ai sensi dell'art. 243-quater, comma 3, del TUEL

Approfondimenti

Calendario

La Corte

Mappa regionale

uffici regionali

Mappa centrale

uffici centrali della sede di Roma
uffici centrali della sede di Roma Valle d'Aosta Piemonte Trentino Alto Adige - Bolzano Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Marche Umbria Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Lombardia Veneto Trentino Alto Adige - Trento Lazio Toscana Abruzzo