Informativa sui cookie

Il sito web della Corte dei conti utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.Informativa estesa sui cookieVisualizza l'informativa estesa sui cookie

Sito della Corte dei conti

Breadcrumb

Biblioteca

 

La Biblioteca della Corte dei conti, intitolata ad "Antonino De Stefano", è una delle maggiori biblioteche giuridiche romane e nazionali. La data di nascita della Biblioteca si può far risalire al 1862, allorché le Corti dei conti di Torino, Firenze, Napoli e Palermo furono riunite nella Corte dei conti del Regno d'Italia. Insediata nel 1952 nella sede di Via Pastrengo, la Biblioteca è stata trasferita nel 1963 nell'attuale sede centrale della Corte dei conti, in Roma, viale Mazzini 105.

 

     L'accesso alla Biblioteca è consentito dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00:

  •  ai tesserati;
  •  ai non tesserati, nel limite di 5 al giorno, con permesso rilasciato dall'Ufficio Passi della Corte dei conti (Accesso Visitatori - Via Antonio Baiamonti, 47). 

Per ulteriori informazioni consulta il: Regolamento della Biblioteca "Antonino De Stefano".